Camera dei deputati

Abbonamento a feed Camera dei deputati
Aggiornato: 10 min 52 sec fa

Uomini e Macchine - Protezione dati per un'etica digitale

Lun, 29/01/2018 - 15:13
Martedì 30 gennaio, dalle ore 9,30, presso l'Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari si è svolto il convegno promosso dal Garante per la protezione dei dati personali, in occasione della Giornata europea della protezione dei dati personali 2018, "Uomini e Macchine - Protezione dati per un'etica del digitale". Ha aperto i lavori il Presidente dell'Autorità Garante, Antonello Soro. Ha chiuso la Sottosegretaria Maria Elena Boschi.
Categorie: Camera dei deputati

Uomini e Macchine - Protezione dati per un'etica digitale - Alle 9,30 diretta webtv

Lun, 29/01/2018 - 15:13
Martedì 30 gennaio, alle ore 9,30, presso l'Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari si svolge il convegno promosso dal Garante per la protezione dei dati personali, in occasione della Giornata europea della protezione dei dati personali 2018, "Uomini e Macchine - Protezione dati per un'etica del digitale". Apre i lavori il Presidente dell'Autorità Garante, Antonello Soro. Chiude la Sottosegretaria Maria Elena Boschi.
Categorie: Camera dei deputati

Uomini e Macchine - Protezione dati per un'etica digitale - Alle 9,30 diretta webtv

Lun, 29/01/2018 - 15:13
Martedì 30 gennaio, alle ore 9,30, presso l'Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari si svolge il convegno promosso dal Garante per la protezione dei dati personali, in occasione della Giornata europea della protezione dei dati personali 2018, "Uomini e Macchine - Protezione dati per un'etica del digitale". Apre i lavori il Presidente dell'Autorità Garante, Antonello Soro. Chiude la Sottosegretaria Maria Elena Boschi.
Categorie: Camera dei deputati

Audizioni su riforma ordinamento penitenziario

Mer, 24/01/2018 - 16:02
Giovedì 25 gennaio, alle ore 12, la Commissione Giustizia, in merito all'indagine conoscitiva sull'esame dello schema di decreto legislativo recante riforma dell'ordinamento penitenziario, ha svolto le seguenti audizioni: - Federico Cafiero de Raho, procuratore nazionale antimafia ed antiterrorismo - rappresentanti dell'Associazione nazionale magistrati (Anm) - rappresentanti del Coordinamento nazionale magistrati di sorveglianza - Gemma Tuccillo, responsabile dipartimento per la giustizia minorile e di comunità - rappresentanti dell'Unione delle Camere penali italiane (Ucpi) - Mauro Palma, presidente del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale - Glauco Giostra, in qualità di presidente della Commissione per la riforma dell'ordinamento penitenziario presso il Ministero della giustizia - Franco Della Casa, in qualità di componente della Commissione per la riforma dell'ordinamento penitenziario presso il Ministero della giustizia.
Categorie: Camera dei deputati

Audizioni su riforma ordinamento penitenziario - Giovedì dalle 12 diretta webtv

Mer, 24/01/2018 - 16:02
Giovedì 25 gennaio, alle ore 12, la Commissione Giustizia, in merito all'indagine conoscitiva sull'esame dello schema di decreto legislativo recante riforma dell'ordinamento penitenziario, svolge le seguenti audizioni: - Federico Cafiero de Raho, procuratore nazionale antimafia ed antiterrorismo - rappresentanti dell'Associazione nazionale magistrati (Anm) - rappresentanti del Coordinamento nazionale magistrati di sorveglianza - Gemma Tuccillo, responsabile dipartimento per la giustizia minorile e di comunità - rappresentanti dell'Unione delle Camere penali italiane (Ucpi) - Mauro Palma, presidente del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale - Glauco Giostra, in qualità di presidente della Commissione per la riforma dell'ordinamento penitenziario presso il Ministero della giustizia - Franco Della Casa, in qualità di componente della Commissione per la riforma dell'ordinamento penitenziario presso il Ministero della giustizia.
Categorie: Camera dei deputati

Audizioni su riforma ordinamento penitenziario - Giovedì dalle 12 diretta webtv

Mer, 24/01/2018 - 16:02
Giovedì 25 gennaio, alle ore 12, la Commissione Giustizia, in merito all'indagine conoscitiva sull'esame dello schema di decreto legislativo recante riforma dell'ordinamento penitenziario, svolge le seguenti audizioni: - Federico Cafiero de Raho, procuratore nazionale antimafia ed antiterrorismo - rappresentanti dell'Associazione nazionale magistrati (Anm) - rappresentanti del Coordinamento nazionale magistrati di sorveglianza - Gemma Tuccillo, responsabile dipartimento per la giustizia minorile e di comunità - rappresentanti dell'Unione delle Camere penali italiane (Ucpi) - Mauro Palma, presidente del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale - Glauco Giostra, in qualità di presidente della Commissione per la riforma dell'ordinamento penitenziario presso il Ministero della giustizia - Franco Della Casa, in qualità di componente della Commissione per la riforma dell'ordinamento penitenziario presso il Ministero della giustizia.
Categorie: Camera dei deputati

Audizioni su nomine presidenti Enti parchi

Mer, 24/01/2018 - 11:00
La Commissione Ambiente ha svolto le seguenti audizioni: alle ore 12 Salvatore Gabriele, nell'ambito dell'esame della proposta di nomina a presidente dell'Ente parco nazionale Isola di Pantelleria; alle ore 12.20 Fabrizio Fonnesu, nell'ambito dell'esame della proposta di nomina a presidente dell'Ente parco nazionale dell'Arcipelago de La Maddalena.
Categorie: Camera dei deputati

Audizioni su nomine presidenti Enti parchi

Mer, 24/01/2018 - 11:00
La Commissione Ambiente ha svolto le seguenti audizioni: alle ore 12 Salvatore Gabriele, nell'ambito dell'esame della proposta di nomina a presidente dell'Ente parco nazionale Isola di Pantelleria; alle ore 12.20 Fabrizio Fonnesu, nell'ambito dell'esame della proposta di nomina a presidente dell'Ente parco nazionale dell'Arcipelago de La Maddalena.
Categorie: Camera dei deputati

Perseguitati per Legge - 1938, ottant'anni fa le leggi razziali - Partecipa Boldrini

Lun, 22/01/2018 - 16:37

"Perseguitati per Legge - 1938, ottant'anni fa le leggi razziali" è il titolo del convegno che si è tenuto martedì 23 gennaio, alle ore 11 nella Sala della Regina della Camera dei deputati. Organizzato dalla Presidente Laura Boldrini in collaborazione con l'Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei), in occasione del Giorno della Memoria, l'evento ha voluto tenere vivo il ricordo di quanto accaduto nel nostro Paese con l'approvazione delle leggi razziali, votate nel '38 dalla Camera dei Deputati. Quella Camera che nella stessa seduta con la quale approvò le leggi razziali, cambiò natura per divenire la Camera dei Fasci e delle Corporazioni.

Le leggi razziali privarono i cittadini di origine ebraica dei diritti fondamentali. Ed il senso di questa giornata alla Camera è proprio ricordare gli effetti pesanti che ebbero sulla società civile. Ricordarli grazie alle testimonianze di chi quelle leggi le ha vissute sulla propria pelle, come Mirella Fiorentini, oggi novantenne, alla quale fu impedito di iscriversi al liceo Mamiani di Roma, o come Bianca Bosco Tedeschini che ricorderà cosa provò quando venne espulsa la sua compagna di classe.

A prendere la parola sono stati anche gli studenti di oggi, che hanno letto i racconti di chi allora fu costretto a lasciare la propria occupazione: impiegati, musicisti, e insegnanti. La Presidente della Camera ha svolto l'intervento introduttivo, seguirà il saluto della presidente dell'Ucei, Noemi Di Segni. A moderare l'iniziativa, la giornalista Paola Severini Melograni.

L'evento è stato ulteriormente arricchito da brani musicali eseguiti dalla violinista Ann Stupay. La stessa Stupay, con il pianista Luigi Laterza, eseguiranno in chiusura La Moldava di Bedrich Smetana.

Categorie: Camera dei deputati

Perseguitati per Legge - 1938, ottant'anni fa le leggi razziali - Partecipa Boldrini - Alle 11 diretta webtv

Lun, 22/01/2018 - 16:37

"Perseguitati per Legge - 1938, ottant'anni fa le leggi razziali" è il titolo del convegno che si tiene martedì 23 gennaio, alle ore 11 nella Sala della Regina della Camera dei deputati. Organizzato dalla Presidente Laura Boldrini in collaborazione con l'Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei), in occasione del Giorno della Memoria, l'evento vuole tenere vivo il ricordo di quanto accaduto nel nostro Paese con l'approvazione delle leggi razziali, votate nel '38 dalla Camera dei Deputati. Quella Camera che nella stessa seduta con la quale approvò le leggi razziali, cambiò natura per divenire la Camera dei Fasci e delle Corporazioni.

Le leggi razziali privarono i cittadini di origine ebraica dei diritti fondamentali. Ed il senso di questa giornata alla Camera è proprio ricordare gli effetti pesanti che ebbero sulla società civile. Ricordarli grazie alle testimonianze di chi quelle leggi le ha vissute sulla propria pelle, come Mirella Fiorentini, oggi novantenne, alla quale fu impedito di iscriversi al liceo Mamiani di Roma, o come Bianca Bosco Tedeschini che ricorderà cosa provò quando venne espulsa la sua compagna di classe.

A prendere la parola saranno anche gli studenti di oggi, che leggeranno i racconti di chi allora fu costretto a lasciare la propria occupazione: impiegati, musicisti, e insegnanti. La Presidente della Camera svolgerà l'intervento introduttivo, seguirà il saluto della presidente dell'Ucei, Noemi Di Segni. A moderare l'iniziativa, la giornalista Paola Severini Melograni.

L'evento sarà ulteriormente arricchito da brani musicali eseguiti dalla violinista Ann Stupay. La stessa Stupay, con il pianista Luigi Laterza, eseguiranno in chiusura La Moldava di Bedrich Smetana.

Categorie: Camera dei deputati

Mostra - Testimoni di civiltà a Montecitorio. L’articolo 9 della Costituzione. La tutela del patrimonio culturale della Nazione

Ven, 19/01/2018 - 17:10

Promossa con il sostegno della Camera dei deputati, l'esposizione organizzata dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è stata inaugurata martedì 23 gennaio alle 16.
La mostra, che si tiene nella 'Sala della Lupa' di Montecitorio dove è conservata la copia originale della nostra Costituzione, costituisce una delle iniziative per ricordare il settantesimo anniversario dell'entrata in vigore della legge fondamentale italiana. Permette, infatti, di valorizzare il contenuto dell'articolo 9, uno dei dodici principi fondamentali, che raccomanda a tutti i cittadini di tutelare il patrimonio storico e artistico della Nazione.
Nella mostra è esposta una simbolica selezione di beni che il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ha recuperato non solo attraverso attività investigative o grazie all'azione svolta nell'ambito della cosiddetta "diplomazia culturale", ma anche "salvati" e messi in sicurezza nelle zone dell'Italia centrale colpite dal sisma del 2016.
L'iniziativa permette così di illustrare la poliedricità dell'azione di tutela e di salvaguardia che l'Arma dei Carabinieri svolge in sinergia con le articolazioni centrali e periferiche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Sono esposte 14 importanti opere, tra le quali spicca il carro di Eretum, per la prima volta esposto in Italia dopo il recente rimpatrio dalla Danimarca. Scavato clandestinamente in Sabina nei primi anni '70, è stato recuperato a seguito di riscontri investigativi e scientifici nell'ambito delle attività di diplomazia culturale. Possono anche essere ammirati il noto gruppo scultoreo "Triade Capitolina", rinvenuto negli anni '90 nel corso di scavi clandestini, nonché la grande tela d'altare di Giovan Battista Tiepolo della chiesa di San Filippo Neri di Camerino, messo in sicurezza a seguito dei drammatici eventi sismici che si sono verificati in Italia nel 2016.
La mostra è aperta al pubblico con ingresso libero dal 24 gennaio al 28 febbraio dalle ore 10 alle ore 18 (apertura dal lunedì al venerdì) con entrata da piazza Montecitorio.

Si informa che lunedì 12 febbraio la mostra aprirà alle ore 13.00.

Categorie: Camera dei deputati

Mostra - Testimoni di civiltà a Montecitorio. L’articolo 9 della Costituzione. La tutela del patrimonio culturale della Nazione

Ven, 19/01/2018 - 17:10
Promossa con il sostegno della Camera dei deputati, l'esposizione organizzata dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è stata inaugurata martedì 23 gennaio alle 16.
La mostra, che si tiene nella 'Sala della Lupa' di Montecitorio dove è conservata la copia originale della nostra Costituzione, costituisce una delle iniziative per ricordare il settantesimo anniversario dell'entrata in vigore della legge fondamentale italiana. Permette, infatti, di valorizzare il contenuto dell'articolo 9, uno dei dodici principi fondamentali, che raccomanda a tutti i cittadini di tutelare il patrimonio storico e artistico della Nazione.
Nella mostra è esposta una simbolica selezione di beni che il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ha recuperato non solo attraverso attività investigative o grazie all'azione svolta nell'ambito della cosiddetta "diplomazia culturale", ma anche "salvati" e messi in sicurezza nelle zone dell'Italia centrale colpite dal sisma del 2016.
L'iniziativa permette così di illustrare la poliedricità dell'azione di tutela e di salvaguardia che l'Arma dei Carabinieri svolge in sinergia con le articolazioni centrali e periferiche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Sono esposte 14 importanti opere, tra le quali spicca il carro di Eretum, per la prima volta esposto in Italia dopo il recente rimpatrio dalla Danimarca. Scavato clandestinamente in Sabina nei primi anni '70, è stato recuperato a seguito di riscontri investigativi e scientifici nell'ambito delle attività di diplomazia culturale. Possono anche essere ammirati il noto gruppo scultoreo "Triade Capitolina", rinvenuto negli anni '90 nel corso di scavi clandestini, nonché la grande tela d'altare di Giovan Battista Tiepolo della chiesa di San Filippo Neri di Camerino, messo in sicurezza a seguito dei drammatici eventi sismici che si sono verificati in Italia nel 2016.
La mostra è aperta al pubblico con ingresso libero dal 24 gennaio al 28 febbraio dalle ore 10 alle ore 18 (apertura dal lunedì al venerdì) con entrata da piazza Montecitorio. Oggi, giovedì 8 febbraio, la chiusura è anticipata alle ore 16.
Categorie: Camera dei deputati

Mostra - Testimoni di civiltà a Montecitorio. L’articolo 9 della Costituzione. La tutela del patrimonio culturale della Nazione

Ven, 19/01/2018 - 17:10
Promossa con il sostegno della Camera dei deputati, l'esposizione organizzata dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è stata inaugurata martedì 23 gennaio alle 16.
La mostra, che si tiene nella 'Sala della Lupa' di Montecitorio dove è conservata la copia originale della nostra Costituzione, costituisce una delle iniziative per ricordare il settantesimo anniversario dell'entrata in vigore della legge fondamentale italiana. Permette, infatti, di valorizzare il contenuto dell'articolo 9, uno dei dodici principi fondamentali, che raccomanda a tutti i cittadini di tutelare il patrimonio storico e artistico della Nazione.
Nella mostra è esposta una simbolica selezione di beni che il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ha recuperato non solo attraverso attività investigative o grazie all'azione svolta nell'ambito della cosiddetta "diplomazia culturale", ma anche "salvati" e messi in sicurezza nelle zone dell'Italia centrale colpite dal sisma del 2016.
L'iniziativa permette così di illustrare la poliedricità dell'azione di tutela e di salvaguardia che l'Arma dei Carabinieri svolge in sinergia con le articolazioni centrali e periferiche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Sono esposte 14 importanti opere, tra le quali spicca il carro di Eretum, per la prima volta esposto in Italia dopo il recente rimpatrio dalla Danimarca. Scavato clandestinamente in Sabina nei primi anni '70, è stato recuperato a seguito di riscontri investigativi e scientifici nell'ambito delle attività di diplomazia culturale. Possono anche essere ammirati il noto gruppo scultoreo "Triade Capitolina", rinvenuto negli anni '90 nel corso di scavi clandestini, nonché la grande tela d'altare di Giovan Battista Tiepolo della chiesa di San Filippo Neri di Camerino, messo in sicurezza a seguito dei drammatici eventi sismici che si sono verificati in Italia nel 2016.
La mostra è aperta al pubblico con ingresso libero dal 24 gennaio al 28 febbraio dalle ore 10 alle ore 18 (apertura dal lunedì al venerdì) con entrata da piazza Montecitorio. Oggi, giovedì 8 febbraio, la chiusura è anticipata alle ore 16.
Categorie: Camera dei deputati

Mostra - Testimoni di civiltà a Montecitorio. L’articolo 9 della Costituzione. La tutela del patrimonio culturale della Nazione

Ven, 19/01/2018 - 17:10
Promossa con il sostegno della Camera dei deputati, l'esposizione organizzata dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è stata inaugurata martedì 23 gennaio alle 16.
La mostra, che si tiene nella 'Sala della Lupa' di Montecitorio dove è conservata la copia originale della nostra Costituzione, costituisce una delle iniziative per ricordare il settantesimo anniversario dell'entrata in vigore della legge fondamentale italiana. Permette, infatti, di valorizzare il contenuto dell'articolo 9, uno dei dodici principi fondamentali, che raccomanda a tutti i cittadini di tutelare il patrimonio storico e artistico della Nazione.
Nella mostra è esposta una simbolica selezione di beni che il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ha recuperato non solo attraverso attività investigative o grazie all'azione svolta nell'ambito della cosiddetta "diplomazia culturale", ma anche "salvati" e messi in sicurezza nelle zone dell'Italia centrale colpite dal sisma del 2016.
L'iniziativa permette così di illustrare la poliedricità dell'azione di tutela e di salvaguardia che l'Arma dei Carabinieri svolge in sinergia con le articolazioni centrali e periferiche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Sono esposte 14 importanti opere, tra le quali spicca il carro di Eretum, per la prima volta esposto in Italia dopo il recente rimpatrio dalla Danimarca. Scavato clandestinamente in Sabina nei primi anni '70, è stato recuperato a seguito di riscontri investigativi e scientifici nell'ambito delle attività di diplomazia culturale. Possono anche essere ammirati il noto gruppo scultoreo "Triade Capitolina", rinvenuto negli anni '90 nel corso di scavi clandestini, nonché la grande tela d'altare di Giovan Battista Tiepolo della chiesa di San Filippo Neri di Camerino, messo in sicurezza a seguito dei drammatici eventi sismici che si sono verificati in Italia nel 2016.
La mostra è aperta al pubblico con ingresso libero dal 24 gennaio al 28 febbraio dalle ore 10 alle ore 18 (apertura dal lunedì al venerdì) con entrata da piazza Montecitorio.
Categorie: Camera dei deputati

Mostra - Testimoni di civiltà a Montecitorio. L’articolo 9 della Costituzione. La tutela del patrimonio culturale della Nazione

Ven, 19/01/2018 - 17:10
Promossa con il sostegno della Camera dei deputati, l'esposizione organizzata dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, verrà inaugurata martedì 23 gennaio alle 16.
La mostra, che si terrà nella 'Sala della Lupa' di Montecitorio dove è conservata la copia originale della nostra Costituzione, costituisce una delle iniziative per ricordare il settantesimo anniversario dell'entrata in vigore della legge fondamentale italiana. Permetterà, infatti, di valorizzare il contenuto dell'articolo 9, uno dei dodici principi fondamentali, che raccomanda a tutti i cittadini di tutelare il patrimonio storico e artistico della Nazione.
Nella mostra sarà esposta una simbolica selezione di beni che il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ha recuperato non solo attraverso attività investigative o grazie all'azione svolta nell'ambito della cosiddetta "diplomazia culturale", ma anche "salvati" e messi in sicurezza nelle zone dell'Italia centrale colpite dal sisma del 2016.
L'iniziativa permetterà così di illustrare la poliedricità dell'azione di tutela e di salvaguardia che l'Arma dei Carabinieri svolge in sinergia con le articolazioni centrali e periferiche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Saranno esposte 14 importanti opere, tra le quali spicca il carro di Eretum, per la prima volta esposto in Italia dopo il recente rimpatrio dalla Danimarca. Scavato clandestinamente in Sabina nei primi anni '70, è stato recuperato a seguito di riscontri investigativi e scientifici nell'ambito delle attività di diplomazia culturale. Potranno anche essere ammirati il noto gruppo scultoreo "Triade Capitolina", rinvenuto negli anni '90 nel corso di scavi clandestini, nonché la grande tela d'altare di Giovan Battista Tiepolo della chiesa di San Filippo Neri di Camerino, messo in sicurezza a seguito dei drammatici eventi sismici che si sono verificati in Italia nel 2016.
La mostra sarà aperta al pubblico con ingresso libero dal 24 gennaio al 28 febbraio dalle ore 10 alle ore 18 (apertura dal lunedì al venerdì) con entrata da piazza Montecitorio.
Categorie: Camera dei deputati

Mostra - Testimoni di civiltà a Montecitorio. L’articolo 9 della Costituzione. La tutela del patrimonio culturale della Nazione

Ven, 19/01/2018 - 17:10
Promossa con il sostegno della Camera dei deputati, l'esposizione organizzata dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, verrà inaugurata martedì 23 gennaio alle 16.
La mostra, che si terrà nella 'Sala della Lupa' di Montecitorio dove è conservata la copia originale della nostra Costituzione, costituisce una delle iniziative per ricordare il settantesimo anniversario dell'entrata in vigore della legge fondamentale italiana. Permetterà, infatti, di valorizzare il contenuto dell'articolo 9, uno dei dodici principi fondamentali, che raccomanda a tutti i cittadini di tutelare il patrimonio storico e artistico della Nazione.
Nella mostra sarà esposta una simbolica selezione di beni che il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ha recuperato non solo attraverso attività investigative o grazie all'azione svolta nell'ambito della cosiddetta "diplomazia culturale", ma anche "salvati" e messi in sicurezza nelle zone dell'Italia centrale colpite dal sisma del 2016.
L'iniziativa permetterà così di illustrare la poliedricità dell'azione di tutela e di salvaguardia che l'Arma dei Carabinieri svolge in sinergia con le articolazioni centrali e periferiche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Saranno esposte 14 importanti opere, tra le quali spicca il carro di Eretum, per la prima volta esposto in Italia dopo il recente rimpatrio dalla Danimarca. Scavato clandestinamente in Sabina nei primi anni '70, è stato recuperato a seguito di riscontri investigativi e scientifici nell'ambito delle attività di diplomazia culturale. Potranno anche essere ammirati il noto gruppo scultoreo "Triade Capitolina", rinvenuto negli anni '90 nel corso di scavi clandestini, nonché la grande tela d'altare di Giovan Battista Tiepolo della chiesa di San Filippo Neri di Camerino, messo in sicurezza a seguito dei drammatici eventi sismici che si sono verificati in Italia nel 2016.
La mostra sarà aperta al pubblico con ingresso libero dal 24 gennaio al 28 febbraio dalle ore 10 alle ore 18 (apertura dal lunedì al venerdì) con entrata da piazza Montecitorio.
Categorie: Camera dei deputati

Presentazione del libro "Maestre d'Italia"

Gio, 18/01/2018 - 10:08

Alle ore 15, presso la Sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio, si è tenuta la presentazione del libro "Maestre d'Italia", di Bruna Bertolo. Ha introdotto la presentazione il deputato Umberto D'Ottavio. Ha pressieduto Anna Rossomando, segretaria di Presidenza della Camera, e ha concluso la ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli. E' intervenuta l'autrice del libro.

Categorie: Camera dei deputati

Presentazione del libro "Maestre d'Italia" - Alle 15 diretta webtv

Gio, 18/01/2018 - 10:08

Alle ore 15, presso la Sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio viene presentato il libro "Maestre d'Italia", di Bruna Bertolo. Introduzione del deputato Umberto D'Ottavio. Presiede Anna Rossomando, segretaria di Presidenza della Camera. Conclude la ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli. Interviene l'autrice del libro.

Categorie: Camera dei deputati

Approvata la relazione sulle missioni internazionali

Mar, 09/01/2018 - 18:00
La Camera ha approvato la risoluzione Garofani, Cicchitto, Santerini, Locatelli, Quintarelli ed altri n. 6-00382 e respinto le risoluzioni Palazzotto ed altri n. 6-00383, Frusone ed altri 6-00384, Pili n. 6-00385 e Artini n. 6-00386, riferite tutte alla relazione delle Commissioni III (Affari esteri e comunitari) e IV (Difesa) sulla deliberazione in merito alla partecipazione dell'Italia a missioni internazionali da avviare nell'anno 2018 e sulla relazione analitica sulle missioni internazionali in corso e sullo stato degli interventi di cooperazione allo sviluppo a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione, entrambe adottate dal Consiglio dei Ministri il 28 dicembre 2017 (Doc. XVI, n. 5).
Nel corso della seduta la Presidente ha commemorato i tre operai morti sul lavoro a Milano.
Categorie: Camera dei deputati

Approvata la relazione sulle missioni internazionali

Mar, 09/01/2018 - 18:00
La Camera ha approvato la risoluzione Garofani, Cicchitto, Santerini, Locatelli, Quintarelli ed altri n. 6-00382 e respinto le risoluzioni Palazzotto ed altri n. 6-00383, Frusone ed altri 6-00384, Pili n. 6-00385 e Artini n. 6-00386, riferite tutte alla relazione delle Commissioni III (Affari esteri e comunitari) e IV (Difesa) sulla deliberazione in merito alla partecipazione dell'Italia a missioni internazionali da avviare nell'anno 2018 e sulla relazione analitica sulle missioni internazionali in corso e sullo stato degli interventi di cooperazione allo sviluppo a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione, entrambe adottate dal Consiglio dei Ministri il 28 dicembre 2017 (Doc. XVI, n. 5).
Nel corso della seduta la Presidente ha commemorato i tre operai morti sul lavoro a Milano.
Categorie: Camera dei deputati

Pagine