Campidoglio, Raggi: Lemmetti è nuovo assessore al Bilancio

 

 

(Il Velino)

 

Nuovo rimpasto in Campidoglio, arriva l'ufficialità: Gianni Lemmetti, ex assessore al Bilancio e alle partecipate nel comune grillino di Livorno, arriva a Roma per prendere il posto di Andrea Mazzillo. Ad annunciarlo in serata con una nota è la sindaca Virginia Raggi: "Do il benvenuto nella mia squadra a Gianni Lemmetti. Da oggi si occuperà di bilancio e dei conti di Roma. Abbiamo davanti un sfida importante e allo stesso tempo difficile: rilanciare la nostra città e risollevarla dal baratro in cui l'hanno gettata. Negli ultimi tre anni Lemmetti ha ricoperto l’incarico di assessore al Bilancio e alle Partecipate del Comune di Livorno dove ha contribuito a trasformare l’Aamps, azienda partecipata che si occupa di raccolta e smaltimento dei rifiuti, da una macchina inefficiente con oltre 40 milioni di euro di debiti in una realtà solida che nel 2016 ha addirittura prodotto 2,3 milioni di euro di utili. L'Aamps - continua Raggi - oggi è un’azienda capace di stare sul mercato con le proprie gambe e in grado di creare un sistema virtuoso di gestione dei rifiuti che, anche grazie all’introduzione della raccolta porta a porta, porterà nei prossimi anni allo spegnimento dell’inceneritore di Livorno".

"Voglio ringraziare Andrea Mazzillo - sottolinea Raggi - per il lavoro portato avanti finora sulla base di un progetto che abbiamo condiviso, quello del nostro programma di governo che continua con lo stesso impeto ed entusiasmo dell’inizio. Confermo la stima personale nei confronti dell’ex assessore ma la priorità resta quel progetto che ha portato il M5S in Campidoglio”. Erano giorni che Mazzillo era dato in uscita dopo che nelle scorse settimane aveva criticato la presenza di troppi manager del Nord nella squadra di governo del M5S a Roma. "Basta con assessori e dirigenti pendolari", era stato il suo sfogo in una intervista a un quotidiano. Peraltro, interpellato, Mazzillo aveva detto di non sapere nulla dell'avvicendamento, e di averlo appreso dai giornalisti: "Se fosse vero - aveva detto -, sarebbe davvero inaccettabile. Non è così che si trattano le persone".