Cosa ha detto Emmanuel Macron dell'Italia

Autore/i: 

 

Emmanuel Macron nella conferenza congiunta con il Premier Gentiloni ha dichirato che:"C'è un rapporto franco-tedesco strutturale e all'origine dell'Europa - ha sottolineato Macron -. Quando Francia e Germania non riescono a mettersi d'accordo l'Europa non può andare avanti. Ma quel rapporto non è esclusivo. Il legame con l'Italia ha un'altra storia, legami culturali, un'amicizia speciale e specifica. E non è in concorrenza né inferiore ma perfettamente complementare con quello franco-tedesco. Il rapporto è forte a tutti i livelli e abbiamo voluto dargli una forma nuova con il Trattato del Quirinale". 

Inoltre sui migranti afferma che: "L'Italia ha fatto un ottimo lavoro per ridurre la destabilizzazione" derivante dal fenomeno migratorio. Lo ha dichiarato il presidente francese, Emmanuel Macron, durante la conferenza stampa con il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. "Esprimo tutto il mio rispetto per il lavoro condotto e la qualità della cooperazione".

"Voglio rendere omaggio alla decisione dell'Italia per la missione in Niger" ha aggiunto Macron. 

Per quanto riguarda l'Europa "Abbiamo un'opportunità inedita, l'Europa sta riuscendo a uscire dalla crisi dopo dieci anni".

"Dobbiamo prendere decisioni molto importanti e dare prospettive per il decennio che ci aspetta: se l'Europa è stata balbuziente negli ultimi anni è perché mancava una prospettiva a lungo termine", "la volontà comune è di costruire un'Europa più sovrana, unità e democratica, rendendola una potenza".

E parlando delle prossime elezioni elogia direttamente il presidente del Consiglio: "Spetterà al popolo italiano esprimersi" al voto del prossimo 4 marzo, "mi guardo bene dal farlo io, ma consentitemi di dire che l’Europa ha avuto molta fortuna ad avere Gentiloni in questa funzione".