I feti riconoscono i volti

Autore/i: 

 

 

Uno studio inglese ha stabilito che un feto di 34 settimane di gravidanza è in grado di riconoscere un volto umano; il tutto avviene semplicemente proiettando il volto stesso, stilizzato, sul ventre materno. Sembrerebbe infatti che questa capacità si sviluppi ancor prima di nascere, poiché i piccoli tengono già gli occhi aperti.

L'esperimento - pubblicato su Current Biology - è il primo a dimostrare che studiare le percezioni visive e le capacità cognitive è possibile prima della nascita. Lo studio, condotto su 39 feti alla 34esima settimana di gestazione, ha messo in luce che i feti erano persino in grado di capire quando il volto che gli veniva proiettato era dritto o posto al rovescio. Le straordinarie reazioni dei feti sono state rese visibili grazie alle immagini in altissima definizioni filmate dagli ultrasuoni in 4D.

Come ha spiegato l’autore e coordinatore dello studio, il dottor Vincent Reid: “C’era la possibilità che i feti potessero trovare interessanti tutte le forme proiettate, a causa della novità dello stimolo. Se fosse stato così, non avremmo dovuto vedere differenze nella reazione agli stimoli proiettati al dritto o al rovescio“.