Il morbillo torna a far paura anche tra gli adulti

Autore/i: 

 

Una malattia esantematica che sembrava essere quasi scomparsa negli ultimi anni ma che, a seguito di un calo vaccinale è di nuovo alle porte e sta mietendo parecchie vittime in tutta Italia. 

E a fare la parte del leone, inaspettatamente, sono gli adulti e non i bambini, veri protagonisti della legge che reintroduce l’obbligo per dieci vaccinazioni e che ha fatto tornare le coperture a livelli accettabili, sopra il 90%.

Ad ammalarsi e a morire di più sono gli adulti. I numeri dell’Istituto Superiore di Sanita’ parlano chiaro: nei 411 casi rilevati dal primo gennaio al 28 febbraio di quest’anno, l’eta’ media e’ stata di 25 anni, mentre 92 sono i contagi riferiti a bambini sotto i 5 anni di eta’, di cui 28 con meno di un anno.

Il rischio maggiore si ha quando il morbillo non ha un decorso semplice ma il paziente incappa in complicanze più o meno severe. I casi riportati nei primi due mesi del 2018, per esempio, si riferiscono a: diarrea (17,8%), polmonite (10%), insufficienza respiratoria (18 casi su 411), stomatiti (90 casi) ed epatite (34 casi). Il morbillo, quindi, potrebbe essere persino più pericoloso per un adulto che per un bambino.


Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2018/04/morbillo-epidemia-contagi/1074895/#ML8iPF...