La sindaca Virginia Raggi contro la marcia su Roma di Forza Nuova

 

 

(Askanews)

 

La sindaca di Roma Virginia Raggi contro la marcia su Roma che Forza Nuova intende fare il prossimo 28 ottobre. Su Twitter, Raggi ha scritto: “La #MarciaSuRoma non può e non deve ripetersi”.

Anche il Pd ha chiesto al ministro dell’Interno Minniti di vietare la manifestazione di Forza Nuova. Un’interrogazione presentata alla Camera indirizzata a Marco Minniti, che vede come primo firmatario Emanuele Fiano e già sottoscritta da 45 deputati del Partito democratico, afferma: “Quali iniziative urgenti il ministro degli Interni intende adottare per impedire che l’iniziativa dell’estrema destra convocata per il 28 ottobre si possa svolgere e qual è la sua opinione sulla legittimità giuridica di un movimento come Forza Nuova? Una cosiddetta ‘marcia dei patrioti’, con la quale si invitano i ‘camerati’ di ogni parte d’Italia ad unirsi e marciare su Roma ‘contro la legge sullo ius soli’, che rischia di trasformarsi in una giornata tragica per il nostro Paese”.

“Al di là delle fondate gravi preoccupazioni di ordine pubblico – prosegue l’interrogazione – e al di là del carattere offensivo per la memoria di quanti hanno sacrificato la propria vita a difesa della nostra Repubblica, è assai discutibile, per i toni e i contenuti utilizzati, la legittimità di una simile ‘manifestazione’ in base alla normativa vigente, ed in particolare alla luce dei divieti posti dalle leggi Scelba e Mancino”.

Anche Francesco Laforgia, presidente dei deputati di Articolo 1 – Mdp, su Facebook ha scritto: “La manifestazione del 28 Ottobre, anniversario della marcia su Roma, va semplicemente fermata.

Negando l’autorizzazione (su questo presenteremo un’interrogazione al ministro dell’Interno). E facendo appello all’Italia democratica e antifascista. Mobilitare le coscienze è un altro di quei mestieri che dobbiamo ricominciare a fare”.