Leucemia Mieloide Cronica, a Martina Franca un evento innovativo per raccontare la malattia

Autore/i: 

 

 

Il territorio tarantino, a causa di fattori ambientali e di inquinamento, ha fatto registrare negli ultimi anni un notevole incremento nell’incidenza dei tumori: secondo i dati ISTAT elaborati dalla LILT, nella provincia sono 1.500 le diagnosi di tumore ogni anno, con un aumento del 28% rispetto al 1990. Circa 80, secondo il Registro Tumori della Puglia, i nuovi casi di leucemie ogni anno, con un tasso d’incidenza superiore alla media nazionale, con 54 decessi annui, dato anche questo superiore alla media non solo nazionale, ma anche delle altre province pugliesi.

Sostenere i pazienti della provincia di Taranto affetti da Leucemia Mieloide Cronica è l’obiettivo dell’evento “Le parole che abbiamo in comune”, in programma venerdì 30 giugno a Martina Franca, presso l’Hotel San Michele, Via Carella 9, a partire dalle ore 14.00 fino alle 17.00.
L’iniziativa in collaborazione con l’Unità Complessa di Ematologia e trapianto di midollo osseo dell’Ospedale Santissima Annunziata di Taranto  è la prima tappa di un ciclo di incontri in programma in tutta Italia. 

Grazie a un format innovativo, in ogni incontro gli specialisti ematologi e i pazienti con Leucemia Mieloide Cronica si confrontano sulle parole chiave che caratterizzano le fasi del percorso di cura, condividendo i significati e le emozioni evocate da queste “parole comuni”. Un modo per abbattere le barriere tra medici e pazienti e costruire un rapporto di fiducia.

La Leucemia Mieloide Cronica è stata, tra le malattie del sangue, tra le prime a beneficiare della rivoluzione legata all’avvento delle terapie mirate che dall’inizio degli anni 2000 hanno aumentato la sopravvivenza e avvicinano sempre più la speranza della guarigione.