Nuove OMBRE SUL PARACETAMOLO

Autore/i: 

 

 

Secondo la ricerca, che analizza alcuni studi condotti solo su animali, l'assunzione di paracetamolo durante la gravidanza potrebbe compromettere la futura fertilità della prole femminile.

L'articolo esamina tre distinti studi sui roditori che riportano uno sviluppo alterato nei sistemi riproduttivi delle topoline nate da madri trattate con paracetamolo durante la gravidanza. Alterazioni che potrebbero compromettere la fertilità di questi animali nell'età adulta.

Il paracetamolo, è un trattamento da banco antidolorifico e antinfiammatorio comunemente assunto dalle donne in gravidanza. In questo articolo, David Kristensen e i suoi colleghi dell'Ospedale universitario di Copenaghen esaminano i risultati di tre singoli studi sui roditori. In questi lavori, gli animali trattati con paracetamolo durante la gravidanza, a dosi equivalenti a quelle che una donna incinta può assumere per alleviare il dolore, hanno prodotto una prole con un numero inferiore di ovuli.