Roma, taglio alle partecipate: cosa avverrà?

Autore/i: 

 

 

La sindaca Virginia Raggi ha presentato il piano con cui si passerà da da 31 a 11 società.

Un piano che prevede 18 cessioni e liquidazioni.

Ma vediamo nel dettaglio ciò che avverrà:

CESSIONI  

Aeroporti di Roma Spa: cessione già avvenuta di una partecipazione di minoranza non correlata al perseguimento degli scopi istituzionali di Roma Capitale, con conseguente liberazione di risorse da destinare a investimenti in servizi o opere strategiche, per 48 milioni di euro.

Centrale del Latte di Roma Spa: la cessione della quota del 75% è stimata in almeno 28 milioni di euro a titolo transattivo, da destinarsi a investimenti in servizi o opere strategiche.

Investimenti Spa: cessione della quota del 21,8% mediante recesso dalla società che, pur svolgendo un'attività coerente con il perseguimento delle finalità istituzionali di Roma Capitale, ha prodotto un risultato egativo in almeno quattro dei cinque esercizi precedenti.

Alta Roma: cessione a titolo oneroso della quota del 18,64%, in quanto società di secondo livello che svolge un'attività non strettamente necessaria per il perseguimento delle finalità istituzionali di Risorse per Roma Spa che ne detiene la partecipazione.

Multiservizi Spa: la partecipazione dovrà essere valorizzata e dismessa una volta costituita la società mista pubblico-privata di cui l’Amministrazione intende dotarsi per lo svolgimento di servizi di interesse generale, il cui socio privato sarà individuato mediante procedura di gara ad evidenza pubblica ‘a doppio oggetto’.

Partecipazioni Ama: si prevede la cessione delle partecipazioni detenute dall’azienda capitolina dei rifiuti in altre quattro società: Ep Sistemi Spa (40%), Consel Scarl (0,1%), Polo Tecnico Industriale Romano Spa (0,07% al quale si aggiunge la dismissione dello 0,033% detenuto da Atac), Acea (0,02%).

 

LIQUIDAZIONI  

Partecipazioni Roma Capitale: si completa la liquidazione di quattro partecipazioni: Agenzia Roma Energia (100%), Roma Patrimonio Srl (100%), Azienda speciale ACCLR (100%), ATLazio Spa - Agenzia regionale per la promozione turistica del Lazio (19%).

Partecipazioni Ama: si prevede la liquidazione delle partecipazioni detenute dall’azienda capitolina dei rifiuti in quattro società Servizi Ambientali Srl (87,5%), Ecomed Srl (50%), Marco Polo Srl (34,23%), Cisterna Ambiente Spa (29%).  

Aziende già liquidate: Servizi Azionista Roma Srl (100%), Centro Ingrosso Fiori Spa (9%).

 INTEGRAZIONI

Polo Entrate: Aequa Roma + Risorse per Roma(riscossioni da patrimonio). Si propone la convergenza delle funzioni delle due società per concentrare in un unico soggetto tutte le attività relative alla gestione delle entrate da patrimonio immobiliare e da tributi locali.

Polo Mobilità: Roma Servizi per la Mobilità + Roma Metropolitane (ramo progettazione).L’ipotesi è quella di creare un’unica società incaricata delle attività di pianificazione dei trasporti, di gestione della mobilità pubblica e privata, progettazione, di regolazione e controllo dei sistemi di trasporto. Viene mantenuta la partecipazione del 100% di Risorse per Roma quale società autonoma per lo svolgimento delle fondamentali attività di pianificazione, progettazione e trasformazione del territorio. La partecipazione totalitaria in Roma Metropolitane, quale stazione appaltante per la realizzazione della Metro C, viene mantenuta fino al completamento dell’opera.