Scatta l’obbligo dei vaccini per la scuola tra 0-6 anni

 

(Askanews)

 

Ok del Cdm al decreto vaccini. Lo ha annunciato il premier Paolo Gentiloni al termine della riunione.

In assenza della documentazione è prevista “l’impossibilità di iscriversi al sistema 0-6, quello che precede la scuola dell’obbligo”, ha spiegato.

“L’evasione dell’obbligo dei vaccini comporterà l’impossibilità di iscriversi al sistema 0-6 che precede la scuola dell’obbligo” mentre “per partecipare alla scuola dell’obbligo la mancanza di documentazione produrrà sanzioni che sono dalle 10 alle 30 volte maggiori di quelle esistenti”.

“Si era creata una differenza tra vaccini obbligatori e raccomandati, abbiamo sentito l’esigenza di rafforzare il numero di quelli che devono essere obbligatori” e tra questi ci sono anche “morbillo e meningite”.

Il premier ha spiegato che si tratta di “un decreto perché abbiamo constatato nel corso degli anni la mancanza di misure appropriate e il diffondersi di teorie anti-scientifiche che hanno provocato un abbassamento dei livelli di protezione. Non si tratta di uno stato di emergenza ma è una preoccupazione a cui il governo vuole rispondere”.

“E’ un decreto – ha osservato ancora il presidente del Consiglio – perché negli ultimi mesi ci sono state diverse decisioni in diverse regioni e il governo sente il dovere di dare un orientamento generale”.