Se ne va Tom Petty, leggenda del rock made in Usa

Autore/i: 

 

 

Si è spento all’età di 66 anni Tom Petty una delle leggenda del rock made in Usa degli anni Settanta e Ottanta. Il cantante è deceduto per le conseguenze di un attacco cardiaco che lo aveva colpito domenica primo ottobre.

Ironia della sorte la band lo accompagnò per gran parte della carriera si chiamava "Heartbreakers"

Cantautore raffinato, Petty è stato una figura chiave del rock americano grazie a album come "Tom Petty & the Heartbreakers" (1976), "Damn the Torpedoes" (1979), "Full Moon Fever" (1989) e "Wildflowers" (1994). L'artista ha ricevuto il premio Person of the Year di quest'anno come parte dei premi pre-Grammy.

Nella sua carriera ha legato il suo nome a lungo a quello di Bob Dylan, ma sono tanti i big del rock ai quali si è accompagnato. Alla fine degli anni 80 poi, costituì con lo stesso Dylan, Roy Orbison, George Harrison e Jeff Lynne i Traveling Wilburys, vera superband con la quale registrò due album. 

Proprio Dylan ha commentato la notizia definendola . "È una notizia scioccante e devastante. Ho riflettuto molto sul mondo di Tom - continua il Menestrello del Folk - e penso che sia stato un grandisssimo artista, pieno di luci. Un amico che non scorderò mai".

Era la tappa conclusiva del tour in occasione del 40/mo anniversario della sua band che ha toccato 24 Stati con 53 concerti. Lo scorso dicembre, Petty aveva rivelato che questo sarebbe stato l’ultimo tour del gruppo: "È molto probabile che continueremo a suonare, ma abbiamo tutti più di sessant’anni. Ho una nipotina che vorrei vedere più che posso, e non voglio passare la mia vita per strada".