TrentinoSalute 4.0

 

 

A Trento i cittadini potranno accedere al proprio Fascicolo sanitario elettronico con un click. Si chiama TreC_Fse ed è una nuova App, sviluppata dal laboratorio congiunto Apss/Fbk di TrentinoSalute 4.0 in accordo con il Dipartimento Salute e il Servizio Supporto alla Direzione generale e Ict, che consente ai cittadini di registrarsi al servizio TreC e di accedere al proprio Fascicolo sanitario personale  da smartphone o tablet. La Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni ha infatti dato avvio alla sperimentazione di questa nuova applicazione mobile.
 
“Siamo di fronte ad un’evoluzione nell’utilizzo della tecnologia – ha detto l’assessore alla salute e politiche sociali, Luca Zeni -. Sempre più cittadini utilizzano ormai in via esclusiva il proprio cellulare per accedere a internet e fruire di servizi online in modo veloce, semplice e intuitivo. Per questo abbiamo deciso di sperimentare una nuova App che consente di consultare le informazioni sanitarie personale attraverso un sistema di accesso sicuro”. Attualmente sono 85.000 i cittadini trentini iscritti a TreC, la piattaforma di servizi di sanità digitale che consente di accedere al proprio Fascicolo sanitario elettronico, consultare on-line referti e ricette, pagare le prestazioni sanitarie, gestire la cartella sanitaria dei propri figli e molto altro. In base a uno studio condotto da TrentinoSalute 4.0 in collaborazione con l’Università degli studi di Trento attraverso 35.000 questionari, è emerso che larga parte degli intervistati preferisce applicazioni mobili all’accesso da computer. L’obiettivo di questa nuova App è quello di allargare il bacino di utenze. La fase di sperimentazione prevede che l’Azienda sanitaria gestisca la versione base dell’Applicazione e il rilascio graduale di nuove funzioni; entro la fine dell’anno verrà messa a servizio con il supporto del laboratorio congiunto Fbk/Apss di TrentinoSalute 4.0. La App sarà attivabile allo sportello o direttamente dal cittadino in autonomia se già in possesso di credenziali Spid o abbia attivato la propria tessera sanitaria.