Un cerotto al posto dell'iniezione per immunizzare dall'influenza

Autore/i: 

 

 

Al posto della classica siringa, il futuro è rappresentato da un piccolo cerotto dotato di 100 micro aghi che trasportano il vaccino quando premuti sul braccio. Una volta applicato il cerotto sulla cute, in una ventina di minuti gli aghi si auto-dissolvono, rilasciando il farmaco.

Per portare a termine la sperimentazione clinica, tra giugno e settembre 2015 sono stati vaccinati 100 adulti volontari, separati in quattro gruppi in modo estremamente casuale. Il primo ha ricevuto una dose di vaccino secondo il metodo tradizionale, il secondo un cerotto contente placebo. Agli altri due gruppi, invece, è stato somministrato il cerotto con vaccino contro l’influenza: in un caso applicato da un medico, nell’altro dai soggetti stessi.

Il dolore viene pressoché annullato, nonostante sia stato registrato un lieve prurito nella zona dove avviene l’iniezione.

L’efficacia? Del tutto simile a quella del tradizionale vaccino antinfluenzale: la risposta immunitaria non cambia di una virgola, come ha affermato Nadine Rouphael, autore principale dello studio. Vediamo nei dettagli quali sono le peculiarità di questa nuova scoperta tecnologica.