Acqua e crisi climatica, Tellini (Utilitalia): investimenti sotto la media

Parma, 15 lug. (askanews) – “Se il nuovo piano nazionale degli investimenti del settore idrico integrato verr finanziato adeguatamente, per noi sar un’occasione per ammodernare e rendere resiliente le infrastrutture legate alla risorsa pi importante che abbiamo, l’acqua”.

Lo ha detto Tania Tellini, coordinatrice del settore acqua di Utilitalia, parlando a margine dell’evento “Acqua – Fronte comune contro la crisi climatica” promosso a Parma dall’Autorit di Bacino distrettuale del fiume Po e da Globe, l’associazione nazionale per il clima.

“I gestori del servizio idrico integrato – ha spiegato – hanno davvero grandi sfide nei prossimi anni sia perch qualit e quantit della risorsa idrica sono sempre pi messe in discussione da eventi di siccit estremi sia perch, a fronte, l’altra faccia della medaglia quella, invece, di eventi alluvionali estremi, quindi la gestione dell’infrastruttura davvero la sfida nei prossimi anni. Il servizio idrico integrato, quindi, ha di fronte a s anche la possibilit di ampliare il proprio perimetro d’incidenza, per esempio attraverso il riuso delle acque reflue depurate che una grande fonte alternativa di disponibilit idrica, ad esempio per il comparto agricolo o quello industriale e anche la gestione parziale delle acque meteoriche. Le infrastrutture saranno sempre pi importanti; infrastrutture a uso plurimo, per l’accumulo di acqua nei momenti in cui disponibile, anche per evitare fenomeni estremi di alluvione ma anche perch l’acqua sempre pi interconnessa con l’energia e anche con l’economia circolare. Gli investimenti devono essere sufficienti e, visto che oggi il servizio idrico integrato, per quanto attiene gli investimenti, ancora ampiamente sotto la media europea a fronte di una capienza tariffaria che inferiore rispetto agli altri Paesi del nostro continente, importante capire che o si d pi capienza alla tariffa oppure importante avere a disposizione dei finanziamenti pubblici importanti. Adesso ci sar un nuovo Piano nazionale degli investimenti del settore idrico integrato e, per noi, sar veramente un’occasione – se verr finanziato adeguatamente – per ammodernare e rendere resilienti le infrastrutture legate appunto alla risorsa pi importante che abbiamo: l’acqua”.

, https://ildomaniditalia.eu/wp-content/uploads/2023/07/Acqua-e-crisi-climatica-Tellini-Utilitalia-investimenti-sotto-la-media.jpg