Destinazione Posso, Il mio viaggio con l'angioedema ereditario

Roma, 13 set. (askanews) – Al via “Destinazione Posso – Il mio viaggio con l’angioedema ereditario”, campagna di sensibilizzazione promossa da Takeda con il patrocinio dell’Associazione volontaria per l’angioedema ereditario ed altre forme rare di angioedema, ITACA e UNIAMO, per inaugurare una nuova narrazione dell’angioedema ereditario attraverso la conoscenza, il senso di positivit e la fiducia nel futuro.

Un viaggio in auto da Milano a Roma per cambiare la narrazione di una malattia rara e poco conosciuta. Abbiamo parlato della malattia e dell’importanza di fare prevenzione con Mauro Cancian, Presidente Associazione ITACA:

“L’angioedema una patologia che viene trasmessa dai genitori ai figli ed caratterezzata dall’insorgenza di gonfiori che possono interessare tanto il tessuto periferico: ad esempio le mani o i piedi; quanto l’addome con delle coliche acute, fino ad arrivare alle vie aere superiori. Il network ITACA racchiude i centri di riferimento italiani per questa patalogie ed altre forme di angioedema, garantendo anche che i pazienti con questa malattia ricevano una diagnosi e delle terapie adeguate”.

Fulcro dell’iniziativa il cortometraggio cinematografico “Tutto il tempo del mondo” con Enzo Miccio, conduttore televisivo e testimonial della campagna, che interpreta se stesso in un viaggio che in poche ore cambier la percezione di questa patologia:

“Mi sono trovato immerso in un’atmosfera importante, si parlava di una malattia. Ho tirato fuori un messaggio positivo, ossia che non dobbiamo fermarci davanti a nessun ostacolo. La vita ci sorride e non dobbiamo farci arrestare dalla malattia. La sensibilizzazione fondamentale, cos come la diffusione. Facciamo un passo verso i pazienti sperando di aiutarli”.

Oggi le persone con angioedema ereditario possono guardare con fiducia al futuro grazie alla ricerca, alle terapie ed una connessione virtuosa tra pazienti, specialisti e centri di riferimento che fanno capo al network ITACA.