L’Algeria chiede all’Onu di fermare Israele a Rafah

Roma, 29 mag. (askanews) – L’Algeria ha proposto ieri un progetto di risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu che chiede il cessate il fuoco nella Striscia di Gaza, il rilascio di tutti gli ostaggi detenuti da Hamas e sostanzialmente ordina a Israele di “fermare immediatamente la sua offensiva militare” a Rafah. L’ambasciatore algerino all’Onu Amar Bendjama ha dichiarato – dopo una riunione a porte chiuse dei 15 membri dell’organismo di sicurezza dell’Onu – che lo scopo della decisione era quello di “fermare le uccisioni a Rafah”.L’Algeria è membro del Consiglio Onu per il 2024/25. La bozza del testo algerino, vista da Reuters, usa il linguaggio più forte del Consiglio di Sicurezza: “decide che Israele, la potenza occupante, fermerà immediatamente la sua offensiva militare e qualsiasi altra azione a Rafah”.

Il testo cita anche una sentenza della Corte Internazionale di Giustizia della scorsa settimana che ha ordinato a Israele di fermare immediatamente il suo attacco militare a Rafah, in una storica sentenza di emergenza nel caso sollevato dal Sudafrica, che accusa Israele di genocidio.

Secondo fonti diplomatiche, il consiglio potrebbe votare il testo entro pochi giorni.