Secondo la Bild la Russia ha un piano segreto per attaccare la Nato da luglio

Roma, 15 gen. (askanews) – La Russia avrebbe un piano per attaccare il fianco orientale della Nato dopo una controffensiva riuscita l’Ucraina e il respingimento dell’esercito ucraino entro giugno. E’ quanto riferisce oggi la Bild, che ha ottenuto un “documento segreto” preparato dalle forze armate tedesche a questo proposito.

Il documento riservato afferma che la Russia potrebbe lanciare “attacchi informatici e altre forme di guerra ibrida” contro i paesi baltici a luglio. Seguirebbero alcuni “scontri” non meglio specificati, che Mosca userebbe come pretesto per avviare esercitazioni militari su larga scala sul suo territorio e in Bielorussia, afferma la testata tedesca citando il documento militare.

Il documento prevede inoltre che la Russia possa trasferire truppe e missili a medio raggio nella sua enclave occidentale di Kaliningrad in ottobre, a cui seguirebbe un conflitto nel Suwalki Gap di 100 chilometri (62 miglia) a dicembre. Il Suwalki Gap è uno stretto tratto di territorio polacco e lituano che separa la Bielorussia da Kaliningrad.

Inoltre, nel momento in cui gli Stati Uniti sarebbero temporaneamente “senza leader” subito dopo le elezioni presidenziali, la Russia, sostenuta dalla Bielorussia, replicherebbe lo scenario della crisi in Ucraina del 2014 sul territorio della Nato, riferisce la Bild.

Nel maggio 2025, da parte sua, la Nato deciderebbe le misure di deterrenza e schiererebbe 300.000 soldati, tra cui 30.000 soldati tedeschi.