Smart working, cosa possono fare i docenti certificati come lavoratori fragili?

Inizia l’anno scolastico in condizioni di penosa incertezza. Si rimane stupiti e viene voglia di ricordare il Manzoni:  “Il buon senso c’era ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune”.

La legge 3 luglio 2023, n. 85 – “Proroga dei termini in materia di lavoro agilediniziativa del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha rinnovato il lavoro agileper i lavoratori pubblici e privati, fino al 30 /09/2023. È stato inoltre prorogato al 31 dicembre 2023 il diritto di svolgere la prestazione lavorativa in tale modalità per:

i lavoratori dipendenti del settore privato che abbiano almeno un figlio, minore di anni 14, a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito, in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa e che non vi sia genitore non lavoratore;

  i lavoratori dipendenti che, sulla base delle valutazioni dei medici competenti sono più esposti a rischio di contagio dal virus SARS-CoV-2, in ragione dell’età o della condizione di rischio derivante da immunodepressione, da esiti di patologie oncologiche o dallo svolgimento di terapie